INCISIONI 2015/2016


A livello incisorio ho ripreso il ciclo dei segni zodiacali, portandolo finalmente a termine. Quei cerchi irregolari, le linee imperfette, i tratti spigolosi incisi sullo zinco, tutto si fa maestro ed esempio di una tecnica dedita al simbolo. Simbolo che appunto è presente in ogni incisione e, come nell’astrologia un simbolo determina il nostro temperamento e carattere, così ognuno di essi completa l’allegoria rispecchiando le proprie caratteristiche, sancite dalla posa, lo sguardo o le fattezze.  Così il nero dell’inchiostro può evocare il bagliore delle stelle. A livello litografico invece ho esplorato altri mondi, se si può dire, facendomi carico di quella che ho realizzato essere un compito sociale dell’artista. Ma forse per esser un introduzione ho già scritto fin troppo..



Aries    Taurus     Gemini     Cancer     Leo     Virgo     Libra     Scorpius     Arcitenens     Caper     Amphora     Pisces

 Referendum 17 Aprile           Referendum 17 Aprile su grigio

 

Descrizione immagine

Taurus- incisone calcografica, acquaforte

 

...Io potrei uscire anche da qui e tradire gli dei

ma preferisco rimanere per i fatti miei,

il desiderio qui è carnale,io sono il mio rivale,

sentirti un animale può renderti tale...


 Il Minotauro,

Claver gold

 

Taurus insieme a Virgo sono le uniche due incisioni rielaborate dall’anno scorso e riproposte con un linguaggio grafico più pertinente al ciclo, per quanto, la funzione allegorica, sia simile.

Come per pesci e cancro, anche il toro ha significati allegorici ben precedenti allo zodiaco contemporaneo, esso infatti, fa una delle sue prime comparse sempre in campo astrologico, in particolare presso l’astrologia sumera. Infatti la costellazione del toro prese questo nome proprio in Mesopotamia. Originariamente era Gut-anna, il toro del cielo, per simboleggiare la forza generativa della primavera. Il toro non a caso nella storia è sempre andato a braccetto con la civiltà, arando i campi e svolgendo funzione di traino per i pesi che l’uomo non poteva smuovere. La fertilità della terra e la forza della vita che cooperano per la civiltà. Senza disciplina non c’è risultato, come i buoi, ci dobbiamo fare carico dei nostri aratri se vogliamo ottenere i nostri frutti, o nel nostro campo non sarà mai la stagione giusta. Il toro aveva anche una seconda componente legata a Dioniso, anche dio delle orge e dell’ebrezza. Come emissari e paladini di civiltà e cultura dobbiamo anche saper però convivere in essa, combattendo in noi ogni giorno, quella che è la lotta fra impulsività e controllo. Essere in prima fila a trainare l’aratro dei nostri successi non ci rende una bestia da soma, ma non avere ideali, bada non “non commettere peccati”, ma non avere ideali ci riduce così, animali e non più umani.