OPERE


All'inizio pensavo che la tecnica fosse tutto. Forse tutti gli esordienti al mondo dell'arte pensano che imitare puntigliosamente la realtà che ci circonda, quella di ogni giorno, sia la risposta, sia arte. Non ricordo quando ho iniziato a disegnare, ma sono stato della stessa idea per molti anni. Solo recentemente ho compreso che il riprodurre il mondo che ci circonda non è in sè per sè un arrivo, ma un passo neccessario. In parte una soddisfazione nel dire "lo ho fatto anche io" un pò un autoconpiacersi del proprio lavoro, in quanto, uno sfoggio di tecnica premia sempre ,ma non dice molto a livello di contenuto. Un capolavoro tecnico che non comunica un messaggio o emozioni è pur sempre arte?  A questo ci sto ancora pensando..

 


Mandela    Owl      La pietà     Mist     Wisdom    Principio    Danza

 

Descrizione immagine

Danza- Fotografia (bw) -spettacolo di danza Aterballetto con Blaise Pascal- Reggio Emilia- 2014/2013


Parliamo un pò di movimento. Quando andai all'estero mi dissero che noi italiani eravamo riconoscibili dalla nostra tendenza a gesticolare. Voce recentemente confermata da un mio caro amico che avuto l'occasine di ospitare degli Americani. Beh, se consideriamo ,come detto nell'introduzione al sito ,"Arte" anche ciò che comunemente non sarebbe considerato tale, è pur sempre inerente al tema . Per non parlare che più movimenti , sincronizati o meno, sono detti danza, che vi sia musica o meno. Presupponendo che la danza sia oggetivamente un insieme di moviementi, allora, potremmo allargare il concetto stesso di danza: La danza della mano di uno scrittore; Del pennello di un pittore; Della minuziosità di un fotografo. I nostri moviementi parlano per noi, comunicano. 

Danziamo costantemente sul tempo delle nostre emozioni e definiamo artista chi riesce a rendere il movimento un segno indelebile, in un momento come su un foglio.